Pronti ad Ospitare un Animale Domestico?

Pronti ad Ospitare un Animale Domestico? 10 Considerazioni Illuminanti!!

Gli animali domestici non offrono solo divertimento e coccole tutti i giorni, fanno anche bene alla nostra salute mentale. Secondo studi recenti condotti negli Stati Uniti, i proprietari di animali domestici hanno livelli più alti di stima di se stessi e sono più estroversi, meno soli e ansiosi delle altre persone.

Non a caso, l’ultima indagine internazionale che Houzz ha svolto tra 11 diversi paesi nel mondo rivela che tutti concordano nell’ affermare che il maggior beneficio nell’ avere un animale domestico è la felicità che ne deriva.

Non c’è dubbio quindi sul fatto che gli animali domestici abbiamo un impatto positivo nella nostra vita, ma forse non tutti parlano del modo in cui lasciano il proprio segno nella nostra casa. Quindi, senza offendere i cani, criticare i gatti o denigrare i conigli d’appartamento, ecco qualche considerazione realistica su cosa potersi aspettare quando si convive con un animale domestico.

1. Che sia piccolo o grande, non ha alcuna importanza
Anche il cane più piccolo o il gattino più tenero è capace di fare molti danni, quindi non pensate che scegliendo un animale domestico piccolo limitereste l’impatto nella vostra casa. I denti e gli artigli affilati possono rovinare i tappeti, le gambe delle sedie e i divani, indipendentemente dalla stazza dell’animale.

2. Guardate i peli che svolazzano
Anche se li spazzolate regolarmente, i gatti lasceranno i peli sulle sedie e su altri mobili, quindi dovrete passare frequentemente l’aspirapolvere. A volte anche i cani perdono il pelo, specialmente durante la primavera.

Spazzolate regolarmente il vostro cane per rimuovere il pelo che perde o scegliete una delle razze più in voga in questo momento che non perde il pelo, ad esempio il Cockapoo. Ricordate, tuttavia, che i cani che non perdono il pelo non avranno neanche bisogno che li portiate frequentemente da un tosatore.

3. Scegliete elementi e superfici lavabili
Non solo a noi piace rannicchiarci su una poltrona comoda, anche i nostri cani ne vanno matti. Ma un cane che sbava, perde il pelo e magari è pure sporco di fango, può danneggiare la vostra tappezzeria mentre schiaccia un pisolino. Quindi, se non riuscite ad allontanare il vostro cagnolino da sedie, divani e tappeti, assicuratevi che abbiano rivestimenti lavabili in lavatrice o fateveli fare su misura.

Il rivestimento in pelle è un’altra alternativa, dato che spesso è facile da pulire, ma l’acqua e i graffi lasceranno segni.

4. Fermate i ladri furtivi
Molti cani hanno un’indole innata a rubare il cibo e per quelli più grandi è anche facile raggiungerlo. Non c’è niente di meglio di un buon addestramento, ma anche i cani che si comportano meglio possono essere ladri opportunisti, quindi siate preparati a cambiare le abitudini in cucina.

Conservate gli animali in alto, negli armadi o in frigo e non consentite mai al cane di prendere il cibo dal tavolo o dai piani della cucina, perché lo autorizzerete a mangiare sempre quello che trova lì!

5. Cercate di separare sempre l’esterno dall’interno
Collegare la parte interna da quella esterna della casa è una bella idea in termini di design. Provate però ad applicare questo concetto a un gatto con le zampe sporche o a un cane che si è appena rotolato in una pozzanghera: vi assicuro che non la vedrete più come una bella idea! Gli animali domestici spesso portano fango e acqua in casa, quindi siate preparati a una confusione tra dentro e fuori causata dal vostro amico a quattro zampe.

La soluzione? Potreste installare una doccia esterna, progettata appositamente per lavarlo prima dell’ingresso in casa. L’opzione più economica è quella di mettere fuori qualche asciugamano vecchio e un secchio.

6. «Tieni, graffia questo!»
I gatti hanno bisogno di qualcosa da graffiare regolarmente, quindi se perdono gli artigli gliene cresceranno nuovi sempre affilati. Potreste comprare un palo da graffio per gatti, ma magari il vostro micio preferirebbe comunque usare il lato del divano. Per questo motivo, i divani e le poltrone con le gambe di legno o di altro materiale duro sono una scelta migliore rispetto alla tappezzeria.

7. Preparatevi al peggio
Tutti quelli che hanno avuto un animale domestico conoscono bene il valore di un pavimento in piastrelle. Ma in ogni caso bisogna tenere presente che, anche se la maggior parte del pavimento è lavabile e solo una piccola parte è coperta da un tappeto, il vostro animale punterà sempre a quello!

8. Non sottovalutate gli odori
Un animale domestico porta con sé il suo odore unico. I cani spesso producono un odore molto forte e riconoscibile, specialmente se sono stati sotto la pioggia. I gatti, invece, possono non avere un odore particolare, ma la loro lettiera può essere molto sgradevole se non viene svuotata frequentemente. E poi c’è l’odore del loro cibo, delle loro coperte e delle loro “arie”. Non vi ho ancora scoraggiati?

9. Budget per i grandi cambiamenti
Predisporre la vostra casa per l’arrivo di un animale spesso potrebbe essere costoso. Potreste dover costruire una porticina per il gatto, potenzialmente costosa se avete i doppi vetri. Pensate anche a come trasporterete l’animale: un cane ha bisogno di un’auto più grande!

10. Pensate al giardino
Se avete un giardino dovrete prepararlo per l’arrivo di un cane. Alcune razze di cani sono bravissime a scappare e i cani piccoli possono passare tra le fessure della staccionata.

Molti cani si divertono a scavare, quindi le aiuole potrebbero avere bisogno di essere riprogettate. Se avete un laghetto o una piscina, e un cane a cui piace l’acqua… beh l’immagine è chiara.

Diteci la vostra: di cosa altro dovrebbero essere consapevoli i futuri proprietari di animali domestici? Condividete i vostri consigli nella sezione Commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *