QUEST’UOMO ENTRA IN UN’ AGENZIA IMMOBILIARE E SENTITE COSA GLI VIENE DETTO… Inaudito

Un uomo decide di entrare in agenzia immobiliare per farsi un’idea di cosa comprare una volta che avrà venduto la casa dove abita attualmente e, dopo essersi presentato al gentile operatore che lo ha ricevuto ecco cosa si sente rispondere: _ Mi spiace Signore, non effettuiamo visite ai nostri immobili in vendita se non quando i potenziali compratori sono nella condizione di poter effettuare l’eventuale acquisto. Lei deve ancora vendere quindi.. Ci troverà disponibili per aiutarLa in questa prima operazione poi SUCCESSIVAMENTE cercheremo con la massima cura la Sua nuova abitazione.

L’uomo, basito e indignato, esce da quel bell’ufficio elegantemente arredato, saluta seccamente quello PSEUDO-AGENTE IMMOBILIARE e si ripromette di non tornare mai più.cane sorpreso

Ma si è davvero comportato male l’incauto operatore immobiliare?

Vediamo quali sono i motivi per i quali è  stato sentire negato il servizio  anche in tempi “di crisi” come questi.

Devi ancora vendere ma vuoi farti un’idea di cosa c’è in giro che potrebbe, eventualmente, andare bene, per te e la tua famiglia una volta che avrai venduto. In questi casi il buon professionista opera una selezione attenta, tramite l’intervista che ti fa, e accompagna a visitare gli immobili solo chi è pronto veramente all’acquisto. Non lo fa perchè non vuole perdere tempo ma perchè ogni volta che i proprietari degli immobili in vendita lo ricevono, si aspettano che i potenziali acquirenti abbiano i requisiti elementari per poter comprare e cioè: mutuabilità verificata, nessun immobile da dover prima vendere e budget compatibile con la richiesta economica. Ma sii sincero.. Non piacerebbe anche a te far vedere la tua casa in vendita a persone con queste caratteristiche?

Ergo: un diniego a farti vedere case se non sei pronto DEVE essere un buon parametro per farti scegliere  proprio quell’agenzia immobiliare per la vendita di casa tua.

Un altro aspetto che non è da sottovalutare riguarda il tuo benessere psicofisico e la tua lucidità nella futura scelta che dovrai operare. Metti il caso che l’agente immobiliare decida di fati vedere quella che è proprio la casa dei tuoi sogni.. Tu e la tua famiglia ve ne innamorate perdutamente per poi accorgervi che non hai fatto in tempo a vendere il tuo immobile e quella reggia è stata già collocata qualche giorno prima del momento in cui tu avresti fatto l’offerta. Ti posso assicurare che la cosa la vivresti malissimo e, anche inconsciamente, saresti portato a cercare il clone del bene perduto con sicuri effetti malefici in termini perdite di buone opportunità per mancata lucidità….

L’intermediario di immobili ha sempre due clienti: chi compra e chi vende e si può evincere la sua serietà professionale anche da questo comportamento.

Ci avevi mai pensato?

Intendo, con questo primo post, iniziare a sviscerare le motivazioni per le quali, a volte, gli agenti immobiliari dicono di no o non ti richiamano , sia nel caso in cui si cerchi casa sia nel caso in cui si voglia vendere una consistenza immobiliare.

Mi piace pensare che se le professionalità vengono sfruttate al meglio del loro potenziale, la soddisfazione dell’utente finale sia garantita. Vorrei quindi contribuire a fare avvicinare i due mondi, dei clienti e degli agenti immobiliari, per raggiungere efficacemente l’obiettivo comune.

SODDISFAZIONE
SODDISFAZIONE

Quali sono i parametri che TU osservi quando scegli le agenzie immobiliari alle quali rivolgerti?

Lasciami il tuo commento ed aiutami a migliorare 🙂

www.mazzicase.it

Un pensiero su “QUEST’UOMO ENTRA IN UN’ AGENZIA IMMOBILIARE E SENTITE COSA GLI VIENE DETTO… Inaudito”

  1. Sono super d’accordo!!! Acquirente e venditore vanno sempre prequalificati e prestare la ns opera solo con chi vuole realmente vendere (… no prezzi “fantasy”), e con acquirenti pronti (preparati) all’acquisto!!!
    Buone vendite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *