IL PASSAPAROLA

Ma chi ha detto che è la miglior forma di pubblicità???passaparola1

In realtà quando un cliente nuovo arriva a te tramite mediazione, lo fa con una forma mentis che, di suo,  inconsciamente, ( ma nemmeno tanto ) pretende un trattamento di favore. L’essere “presentato” lo autorizza a credere che potrà avere quello che gli serve a condizioni migliori.

Attenzione! Se non sei bravo a gestire questo individuo, egli stesso potrebbe trasformarsi in un’arma letale rivolta contro di te! Continua a leggere e guarda come puoi fare per far continuare la magia del passaparola.

Perfetto, la cosa migliore, quindi,  è fargli percepire subito che il rapporto tra te e Lui sarà di tipo senza dubbio ” privilegiato ” si ma come? Abbassando le tariffe dei compensi? Non necessariamente..Fin da subito , puoi renderti disponibile, ad esempio, ad un appuntamento di consulenza oltre gli orari standard o dopo cena. Naturalmente sarà necessario far percepire piuttosto accuratamente, che lo fai SOLO PERCHE’ E’ LUI.

Un altro modo per farsi percepire “dalla sua parte” è proporgli un tipo di servizio o di prodotto tra quelli disponibili poi, dopo un pò, sconsigliarglielo a favore di qualcos’altro . Hai presente quando, al ristorante,  scegli una portata ed il cameriere ti consiglia altro perchè quello che avevi scelto tu non è proprio il massimo? Non sempre lo fa per venderti qualcosa che costa di più.. Anzi. E’ un modo per far si che tu ti affidi a lui con la massima fiducia per il resto del pranzo e, magari, alla fine gli lascerai volentieri una buona mancia.

Va detto che il PASSAPAROLA    non è uno strumento “controllabile” e, quindi, non costituisce una azione programmabile e su cui si può fare affidamento in termini più o meno scientifici per accrescere il tuo business ma quando ti si presenta come occasione, tanto vale sfruttarla al meglio no?
www.mazzicase.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *