3 BUONI MOTIVI PER NON SEGUIRE QUESTO BLOG

stopVi starete certamente chiedendo quale persona ( soprattutto una che fa l’agente immobiliare ) in possesso delle piene facoltà mentali sceglierebbe di inaugurare il proprio blog con un post che invita gli utenti a non leggerlo. La risposta è semplice: una che ci crede.

Sì, perché il web è pieno di spazi gestiti da scrittori, più o meno professionisti, che si ergono a maestri dispensando pillole di saggezza sul mondo dell’immobiliare. E se, ad una prima osservazione, anche Sono a casa sembra essere fatto della stessa pasta, in realtà lo scopo e la mission di questo progetto sono differenti.

Quindi, vista la volontà di creare uno spazio autorevole dedicato al mondo delle compravendite immobiliari, più in generale, a professionisti della compravendita che intendono confrontarsi, condividendo esperienze professionali, successi e fallimenti, ma anche e soprattutto ad utenti che hanno comprato, affittato o sono in procinto di farlo i quali abbiano voglia di mettere a disposizione la loro esperienza.

Si perché troppo spesso accade che gli agenti immobiliari pensino di fare il loro lavoro in modo giusto mentre i clienti hanno aspettative completamente diverse.

Ecco, è a voi ai quali  mi vedo costretta a dare il benvenuto con un post che sembra stridere col suo stesso intento.

Perché 3 motivi per non seguire questo blog? Semplice: perché questo blog non è per tutti, ma solo per chi è davvero appassionato di comunicazione efficace e crede  che questa possa realmente servire a cambiare le cose. Non perdete tempo a chiedermi quali cose, però. Credo stia nelle mani di ogni buon comunicatore scegliere i messaggi da veicolare.

Lasciando da parte aulici intenti (di cui si avrà modo di parlare in seguito), diciamo che i lettori di questo blog si troveranno a fare i conti con una agente immobiliare che ammette candidamente di credere sul serio nel ruolo sociale del suo mestiere. Per questo, ho deciso di creare un blog personal-professionale che punti in alto. Dove di preciso non lo so. Sicuramente, mi piacerebbe raccogliere qui le esperienze di voci autorevoli del settore che si trovino quotidianamente a fare i conti con una attività difficile ed in continuo movimento e dove ci sia un confronto costruttivo tra operatori del settore ed utenti .

Ecco, allora, i 3 buoni motivi per non perdere tempo a leggere questo blog:

1. Sono a Casa non nasce con l’intento di insegnare un mestiere a nessuno. Tanto meno si pone come obiettivo quello di fornire consigli su come comprare o vendere casa senza fatica e impegno. Quello dell’agente immobiliare, e del comunicatore in generale, è un lavoro durissimo che mette alla prova spirito e corpo. Quindi, se state cercando un luogo dove ottenere risultati senza versare nemmeno una goccia di sudore, astenetevi dal seguire questo blog ( e mi rivolgo sia agli operatori, come me, che agli utenti detti anche volgarmente CLIENTI)

2. Se vi piace leggere SOLTANTO contenuti leggeri e veloci, passate oltre. MazziCase, pur non avendo alcuna intenzione di tediare i propri lettori, si pone come valore fondamentale la completezza. Ovvero, la trattazione esaustiva di tutti i temi e gli argomenti proposti. Perciò, vi dico fin d’ora che molti post saranno lunghi, forse anche più del necessario, nella speranza di fornire un quadro quanto più completo, chiaro e dettagliato del mondo delle compravendite.

3. Siete lettori abituali di blog e followers di forum e pagine social? Bene questo è il posto giusto per voi. Se, però, volete restare nel più completo anonimato e non fornire alcun contributo a MazziCase, potete evitare la fatica di seguirci. Sì, perché in questo blog cerchiamo lettori che abbiano voglia di mettersi in gioco, dicontribuire con le proprie impressioni ed opinioni, senza esimersi dal muovere critiche e fornire utili suggerimenti ma si possono astenere anche i critici seriali , quelli per i quali , non importa essere costruttivi ma soltanto provocare. Insomma, se il termine collaborazione non fa parte del vostro vocabolario, non siete obbligati ad indugiare su queste pagine.

Immagino che con questo post buona parte di coloro che si sono imbattuti in MazziCase per caso decideranno di passare oltre. Forse, la sfrontatezza del messaggio non verrà compresa, ma spero che quei pochi di voi che decideranno rimanere un pò su queste pagine trovino spunti, idee ed informazioni utili al proprio arricchimento personale.

Per cui a tutti coloro i quali sono riusciti a leggere la conclusione di questo post do il mio più sincero BENVENUTO ed auguro una buona permanenza su Sono a Casa, nella speranza di sentire presto la vostra voce!

welcome

 

Roberta Boni Agente Immobiliare e Home Stager
www.mazzicase.it

3 pensieri su “3 BUONI MOTIVI PER NON SEGUIRE QUESTO BLOG”

  1. In effetti ho pensato di non seguirlo per vari motivi e per una presentazione non certo invitante..poi ho detto, al contrario, proprio perché non è forzatamente persuasiva potrebbe essere interessante; ti leggerò !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *