NON E’ MAI SOLO PER BISOGNO RAZIONALE…

Un giorno ero a pranzo vicino al mio studio, in uno di quei ristorantini alternativi con i tavoli in legno, senza la tovaglia. Quelli con i piatti e i bicchieri tutti diversi tra loro che fa tanto chic. 

In un tavolo vicino al mio una coppia conversava amabilmente e io, nascosta da una colonna, stavo gustando il mio squisito riso venere in Hummus di ceci; da li potevo anche sentire chiaramente i loro discorsi.

_ Amore, adesso che lavori li, dobbiamo cambiare casa, voglio abitare in un quartiere diverso, più adatto a noi. Voglio invitare a cena i tuoi colleghi con la famiglia, come hanno fatto con noi e voglio avere una casa bella.

_ Hai ragione Stefy, poi dove abitiamo adesso è diventato piccolo.

Qualche ora più tardi la coppia è passata anche in agenzia da me, presuppongo come ennesima visita  tra le tante del loro pomeriggio immobiliare…

Mi hanno esposto la loro esigenza ponendo il focus della ricerca UNICAMENTE su immobili di buona dimensione in una zona che fosse vicina al centro.

Il budget a disposizione però, non era tale da coprire tutte le caratteristiche che stavano cercando.

Io ero avvantaggiata dall’averli sentiti poco prima al ristorante così ho proposto loro un piccolo appartamento in un quartiere elegante, allestito in stile contemporaneo dove avevo inserito anche qualche complemento di design.

Ne sono stati entusiasti e ora ci abitano.

Ho voluto raccontare questo episodio perchè, nuovamente, come in tanti altri casi, la misura della casa non era la vera leva che li spingeva a voler cambiare o almeno non era la più importante.

In realtà non è mai SOLO un bisogno comprensibile razionalmente che ci spinge a voler di più di ciò che abbiamo già.

Gli individui vogliono cambiare per un fattore che riguarda la collocazione nella società che sta loro intorno.

La motivazione reale, per la nostra coppia, era la volontà di rivalsa sociale, in pratica una questione di STATUS, un bisogno inconscio.

Chiunque stia cercando casa ha questa esigenza, in forma più o meno significativa ed è un grave errore non tenerlo presente sia nella preparazione della casa in vista della vendita sia nella profilazione del cliente durante il normale svolgimento del lavoro di agente immobiliare.

Nell’ HOMESTAGING, l’utilizzo di complementi di arredo firmati molto conosciuti o che ricordino i must dei grandi designer rappresenta un valido aiuto per dare all’immobile un’aria “stilosa” ed elegante, elementi questi, graditi da tutti indipendentemente dal portafogli.

Roberta Boni

Scopri altri segreti qui:

https://www.maggiolieditore.it/home-staging.html
www.mazzicase.it